LA BICICLETTA e il CAMPER: come organizzarsi

passo di montagna in mtb

Le due nostre passioni non potevamo che andare a braccetto: la bicicletta e il camper. Amiamo fare i turisti in bicicletta, e la cosa si abbina bene alla nostra casa su ruote. Una volta parcheggiato il mezzo, magari in periferia della città, o nel mezzo a una valle, scendiamo le nostre bici e proseguiamo senza problema pedalando, che sia per visitare una città, o per fare un escursione sulle Dolomiti, o una girata in campagna.

Insomma l’accoppiata è vincente.

Ma come organizzarsi con le biciclette? Vediamo passo passo come lo facciamo noi!

LO SPAZIO:

Per portare le biciclette in camper occorre avere uno spazio adeguato.

Le possibilità sono due:

  • Portabici posteriore: ne esistono di tanti tipi, è di facile utilizzo, unico neo pesa sulla parete posteriore quindi occorre fare attenzione al peso del carico, soprattutto con 4 biciclette, e vi assicuro che la parete può scollarsi a causa di questo! Inoltre le biciclette sono meno protette dalle intemperie e dal furto!
  • Garage: il garage nel camper è comodissimo, soprattutto se è passante da parete a parete, è capiente anche per 3 biciclette da adulti, basta fare attenzione al carico totale, considerando anche gli altri oggetti da caricare nel garage, il tutto non deve superare i 150 kg ( solitamente!)

Per la nostra esperienza sul nostro camper abbiamo trovare il portabici già istallato o lo usiamo quando dobbiamo spostarci per brevi tratti, e il garage lo usiamo per la maggior parte dei viaggi.

Abbiamo effettuato una modifica al garage in modo da sfruttare il volume dell’intero spazio e rendere il carico molto più agevole. Sul fondo del garage, abbiamo creato un piano rialzato di legno solito, in modo da mettere al di sotto del piano tutto l’equipaggiamento per campeggiare, sedie, tavolo, fornellino a gas, etc e al di sopra le biciclette!

Ricordiamoci sempre, in entrambi i casi di fissare le biciclette in maniera stabile, con cinghie tiranti e cavi elastici. Inoltre per il carico sul portabici è obbligatorio apporre il cartello di carico sporgente ( per intendersi quello bianco e rosso!)

EQUIPAGGIAMENTO

È buona regola partire con la bicicletta controllata, ma sul camper non deve mancare niente. Noi siamo abituati ad avere una mezza officina con noi per essere pronti ad ogni evenienza.

Se siete ciclisti esperti non ci sarà bisogno di dire niente ma voglio riassumere i punti fondamentali per una buona manutenzione del mezzo così da partire diciamo, a cuor leggero! Quando siamo in vacanza è meglio non trovarsi con spiacevoli sorprese!

  • I freni funzionano? Sono troppo consumati?
  • La catena è ben lubrificata? È allentata?
  • Com’è lo stato del battistrada?
  • La camera d’aria è gonfia?
  • I fari anteriori e posteriori sono funzionanti?
  • (e-bike) la batteria è carica?

Ricordiamo inoltre i dispositivi obbligatori secondo il Codice della Strada:

  • Dispositivi di frenatura indipendenti su ogni ruota
  • Campanello
  • Casco (obbligatorio solo per gli under 12)

In orari o condizioni di scarsa visibilità:

  • Fanale anteriore a luce bianca o gialla
  • Fanale posteriore a luce rossa
  • Catarifrangente rosso posteriore
  • Catarifrangenti gialli sui pedali e sui lati

Cos’altro è necessario oltre alla biciletta?

  • casco (noi lo riteniamo essenziale!)
  • abbigliamento sportivo ( idoneo alle temperature del luogo meta del viaggio)
  • scarpe da bicicletta
  • borracce
  • zaino con kit foratura e il multi-utensili ( attrezzi base da bici)
  • barrette energetiche e integratori
  • kit manutenzione/riparazione
  • pompa
  • ciclo-computer
  • telo copri-biciclette
  • Action-cam e attacchi idonei (da manubrio o da casco)
  • Seggiolino o carrellino per bambini

Vediamo cosa contiene la nostra scatola della manutenzione:

  • camere d’aria di ricambio di ogni dimensione necessaria
  • bombolette di Co2 di scorta
  • kit riparazione foratura
  • copertoni di ricambio
  • set di chiavi inglesi, set di chiavi esagonali, cacciaviti, nastro adesivo, fascette ( ma tutto questo sta sul camper sempre, indipendentemente dalla bici)

L’ITINERARIO IN BICICLETTA

Il modo migliore per scoprire il mondo e i suoi luoghi nascosti è partire e perdersi, senza fare progetti né itinerari, ma in certi casi un po’ di pianificazione aiuta ed evita spiacevoli sorprese!

Noi, se non conosciamo la zona, cerchiamo percorsi su Wikiloc, un App dove tutti possono caricare il loro itinerario (in bici o a piedi), è pratica e facile da utilizzare. Siamo tecnologici ma è bene esser sicuri in qualsiasi momento quindi nel nostro zaino non manca mai una cartina della zona.

Una volta scelto il percorso, lo carichiamo sul nostro ciclo-computer o sullo smartphone, così da poterlo consultare in ogni momento, anche in assenza di rete Internet.

In base al percorso, alla sua lunghezza e alle ore che più o meno decidiamo di trascorrere in bici, può essere utile portarsi un cambio di vestiti, e qualcosa da mangiare in più.

esempio di percorso fatto su wikiloc

L’EBIKE E IL CAMPER

Per esperienza personale la sosta in libera e l’e-bike non vanno molto d’accordo o meglio, occorre fare alcune considerazioni, soprattutto iin merito alla sua ricarica! La batteria della bicicletta solitamente dopo 1 o al massimo 2 uscite è da ricaricare. Sul camper è possibile farlo in maniera comoda se si è allacciati alla corrente 220V, quindi al campeggio o in un area di sosta attrezzata.

Se si è in sosta libera è un po’ più complicato, occorre avere un inverter che trasformi la corrente 12V in 220V e occorre avere batterie valide e cariche, poiché, in linea di massima, ricaricare metà batteria della e-bike richiede gran parte della batteria servizi. I pannelli solari istallati sul tetto possono rappresentare una buona soluzione.

Un’alternativa può essere quella di ricaricare la batteria nelle postazioni di ricarica, distribuite sul territorio, magari prima di rientrare alla base, mentre si pranza o si fa merenda. In Trentino ad esempio sono molto diffuse (scaricate la App Nextcharge), unica pecca che purtroppo occorre portarsi dietro il proprio caricatore, poiché non esiste uno standard per i connettori!

ti piacerebbe avere una lista di cosa portare in camper? CHECKLIST DEL CAMPER

ti possono interessare altri articoli sulla montagna d’estate? leggi altri articoli

Diletta

Pubblicato da Diletta Grassi

Raccontiamo di viaggi in camper, di storie e itinerari che hanno lasciato il segno sulla nostra pelle, su due ruote, a piedi o in marcia, attraverso parole e fotografia!

3 pensieri riguardo “LA BICICLETTA e il CAMPER: come organizzarsi

  1. Articolo molto utile per chi si affaccia al fantastico mondo del camper ma anche per chi vuole solo portarsi la bicicletta in vacanza. In questo secondo caso è fondamentale avere bene in mente la lista di cosa serve per la manutenzione visto che non sono attrezzi che tengo solitamente in auto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: